mercoledì 12 settembre 2012

Ciro & Sons

Salve a tutti!  
Sarete meravigliati dalla nostra grande attività di questo periodo, in effetti stiamo pubblicando la terza recensione in cinque giorni. Beh, sì, abbiamo avuto più occasioni del solito per provare nuove esperienze!
Ieri sera siamo stati, con due nostri amici che non vedevamo da tempo, al ristorante pizzeria Ciro & Sons, in via del Giglio, 28/r, vicino alla stazione di Santa Maria Novella, proprio nel centro di Firenze.
Il locale è quasi lussuoso: ampie sale con affreschi, tavoli apparecchiati con eleganti tovaglie bianche e sedie coperte da fodere della stessa stoffa delle tovaglie, qua e là delle piccole vetrine con bricchi, tazzine di porcellana o cristalli vari... insomma, certamente un ambiente gradevole, insolito per una pizzeria (infatti si tratta di un ristorante, oltre che pizzeria). Decisamente degno di nota.
Le pizze che abbiamo ordinato B. ed io sono state, rispettivamente, una Margherita e una Margherita con filetto di pomodoro (scusateci, non ricordiamo le pizze dei nostri amici). Sul menu c'è scritto che la pizzeria fa parte dell'associazione per la "vera pizza napoletana" e in effetti non siamo stati delusi: la pasta ha un cornicione di circa 1-1,5 cm, soffice, pieno, mentre il resto è più sottile ma di consistenza giusta, assolutamente non croccante, proprio come dovrebbe essere. Il pomodoro è gustoso, cotto al punto giusto, così come la mozzarella, che è filante e distinta dal resto, tale da poterne apprezzare il buon sapore. La mia pizza è come la Margherita, ma con pomodoro pachino a pezzi invece che reso sugo: buona!   
Come finale ci siamo concessi dei dolcini, scelti tra l'offerta piuttosto vasta del menu: la nostra amica ha preso una crêpe alla nutella (che dall'aspetto sembrava cioccolata, quindi ancor più buona), il nostro amico una torta di mele con gelato alla vaniglia, B. un soufflé di cioccolato caldo con gelato alla nocciola e io una crema catalana (o crème brûlée): bellissime porzioni, sia all'aspetto sia in quantità (forse anche troppo abbondanti!).
Da notare una particolarità: in questo ristorante vengono fatte anche pizze e altre pietanze senza glutine , compresi alcuni dolci (sono indicati nel menu). Nel caso abbiate amici/conoscenti/parenti/siate voi stessi celiaci, per le pizze basta che prenotiate un giorno prima chiedendole senza glutine. 
Come potrete immaginare dalle premesse, il servizio è ottimo : tavoli apparecchiati con due forchette e un coltello, un bicchiere per l'acqua e uno per il vino, tovaglia e tovaglioli di stoffa raffinata; i camerieri sono disponibili e gentili, non manca niente per essere a proprio agio.
Purtroppo per tutto questo abbiamo pagato cari i prezzi: le pizze costano 6 (la Marinara semplice), 6,50 (la Margherita), 7,50 o 8 € le altre, tranne una pizza più complicata che viene ben 12,50 €! Una bottiglia d'acqua naturale viene 2,50 €, le bibite intorno ai 3,50 €, i dolci tutti 6 €. Quello che fa lievitare il conto, però, è il costo del "servizio", calcolato come 15% del totale: in quattro abbiamo speso 80,50 €. Insomma, sarà un posto esclusivo, si mangerà bene, ma è un troppo caro per i nostri gusti.

Che dire? Se non avete in mente di risparmiare e volete provare una buona pizza, questo luogo è adatto! Se preferite spendere meno, meglio adare altrove...  

Arrivederci a presto!


Pizza Margherita


Pizza Margherita con filetto di pomodoro

 
Un esempio di dolce: soufflé al cioccolato con gelato alla nocciola




 











Voti 

Pizza:      B. 3 pizzettine                / R. 3 pizzettine
Locale:    B. 4 pizzettine e mezzo    / R. 4 pizzettine e mezzo
Servizio: B. 5 pizzettine  / R. 5 pizzettine
Prezzi:     B. Mezza pizzettina                                  / R. 1 pizzettina

Voto complessivo: B. 3 pizzettine / R. 3 pizzettine 

1 commento:

  1. Splendida recensione, il lusso come sempre lo si paga, e direi anche a caro prezzo. Sarà anche un locale di clase, ma c'è un limite a tutto.

    RispondiElimina

Vi ringraziamo per i vostri commenti!