lunedì 25 giugno 2012

Intermezzo dolce: Tiramisù!

Buonasera, cari visitatori!  
Domani andremo in una nuova pizzeria, quindi a breve scriveremo la quarantunesima recensione, ma nell'attesa ho pensato che potrebbe interessarvi una ricetta dolce, adatta alla stagione estiva... quella del tiramisù! 
Ammetto di non essere un'esperta, ieri era la prima volta che mi cimentavo nella realizzazione di questa prelibatezza ultracalorica, però il risultato non è stato così male e chi lo ha assaggiato ha gradito molto, con mia grande soddisfazione: anche B., così preciso e puntiglioso, mi ha detto che è venuto buonissimo. Che sia la "fortuna del principiante" o meno, pubblico la ricetta che ho seguito, riprendendola in parte da una rivista di cucina, in parte dalla "tradizione" della mia famiglia e in parte da internet, integrando le informazioni che ho trovato.


Tiramisù

Il mio tiramisù del 24 giugno 2012
 

Ingredienti (per 6 persone)

20-30 savoiardi 
3 uova freschissime
300 g di mascarpone
120 g di zucchero
Una grossa tazza di caffè
Un bicchierino di brandy
Cacao amaro in polvere
Un pizzico di sale



Preparazione 

Sgusciare le uova separando i tuorli dagli albumi e raccogliendoli in due grandi ciotole separate. Aggiungere lo zucchero (meno due cucchiaini da tenere da parte) ai tuorli e lavorarli con una frusta a mano fino a ottenere una crema soffice e chiara. Unire il mascarpone alla crema di tuorli aggiungendolo a cucchiaiate e mescolando energicamente sempre con la frusta, finché non si sia ottenuta una crema densa e perfettamente omogenea; profumare con il brandy e continuare a mescolare. 
Mettere un pizzico di sale negli albumi e montarli a neve ben ferma con delle fruste elettriche(devono risultare una bella "nuvola" bianca quasi soda); mescolare una cucchiaiata di albumi alla crema di tuorli per ammorbidirla e poi incorporare a poco a poco il resto, mescolando con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto, lentamente. 
Preparare il caffè, dolcificarlo con lo zucchero tenuto da parte e lasciarlo intiepidire in una scodella; immergervi delicatamente metà dei savoiardi, uno alla volta e sistemarli via via sul fondo di una pirofila. Versare metà della crema sui savoiardi e livellarla in uno strato uniforme, quindi spolverizzare con un po’ di cacao amaro fatto passare attraverso un colino a maglie fitte. Tuffare nel caffè i savoiardi rimasti e disporli via via sullo strato di crema; ricoprirli con la crema rimasta e terminare con una spolverizzata di cacao.
Tenere in frigorifero per qualche ora (più tempo passa, più il dolce diviene consistente ^_^). 


Varianti 


* Al posto del brandy potete utilizzare marsala, rhum, alchermes o non mettere niente, se preferite non "alcolizzare" il tutto. 

* Se - come la sottoscritta R. - siete "colesterolofobici", al posto del mascarpone potete utilizzare della ricotta. Potete seguire lo stesso procedimento oppure - come suggeriscono alcuni - mescolare prima la ricotta con dello zucchero ottenendo un composto schiumoso: così il risultato dovrebbe essere più cremoso, in effetti la mia versione più leggera (ebbene sì, ieri ho fatto due tiramisù ) era meno soda della versione "grassa" (ma in casa mia ha avuto un notevole successo ugualmente). 

* Se volete essere più artistici, riempite una sacca da pasticciere con la crema rimasta dopo il primo strato e ricoprite i biscotti facendo scendere la crema a grossi ciuffi, quindi spolverare con il cacao. 


Buon appetito!!! 

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringraziamo per i vostri commenti!